Colcannon pie

by Annarita Rossi
Colcannon pie

Questo mese, quando Il club del 27 ha proposto le ricette da scegliere da Savory Dinner Pies di Ken Haedric non ho avuto dubbi. Appena ho letto Colcannon pie mi sono fermata, non ho guardato altro. Il mio amore smisurato per l’Irlanda ha avuto la meglio. Ho preparato il Colcannon in occasione di un San Patrizio e l’idea di metterlo in un pie e farne una torta salata mi stuzzicava molto.

La vera soddisfazione, in questa ricetta, è stato proprio scoprire che si può mettere un contorno in un guscio di pasta e farne un piatto unico. E che pasta! il guscio di Go-to pie dough, come viene chiamato dall’autore, una pasta per qualsiasi evenienza, è davvero molto friabile.

Colcannon pie

La ricetta è semplice e si può fare tutta in un giorno oppure scegliere, come ho fatto io, di fare la pasta il giorno precedente, il giorno successivo ho brasato il cavolo e il terzo giorno ho fatto il purè e assemblato la torta.

Non ho trovato il cheddar e ho sostituito con un formaggio trentino molto simile per consistenza, facilmente grattugiabile e filante in cottura.

Colcannon pie

Ultima nota, non ho fatto la precottura del guscio per problemi di tempo e temevo per il risultato invece la pasta è cotta bene anche sotto.

Colcannon pie

Colcannon pie

Annarita Rossi
5 from 1 vote
Preparazione 1 h
Cottura 30 min
Tempo totale 1 h 30 min
Portata Portata principale
Cucina Americana
Porzioni 6 persone

Ingredienti
  

Per la base

  • 140 g di burro
  • 180 g di farina
  • cucchiaino di amido di mais
  • ½ cucchiaino di sale
  • 2 cucchiaini di aceto bianco
  • 60 ml di acqua fredda

Per il colcannon

  • 1o 2 cucchiai di olio vegetale
  • 100 g di pancetta a cubetti
  • 50 g di cipolla tritata finemente
  • 450 g di cavolo cappuccio affettato sottilmente
  • 240 ml di brodo di pollo
  • 2 patate da forno grandi sbucciate e tagliate a pezzi
  • 120 g di latte intero
  • 60 g di panna acida
  • 60 g di burro
  • 120 g di formaggio cheddar

Istruzioni
 

Per la base

  • Mettete il burro a pezzetti, in un unico strato su un piatto infarinato. Mettete in frigo per almeno 30 minuti. Mescolate la farina, l’amido di mais e il sale in una ciotola e refrigerare il composto. Versate l’aceto in un misurino. Aggiungete abbastanza acqua fredda per arrivare a 60 ml di liquido. Refrigerate.
  • Trasferite la miscela di farina in un robot da cucina. Azionate la funzione pulse più volte per mescolare. Unite metà del burro poi fate pulsare la macchina cinque volte, cinque impulsi da 1 secondo, seguiti da uno ininterrotto di 5 secondi. Unite l’altro burro e date alla macchina sei o sette impulsi da 1 secondo. Versate circa la metà del liquido sopra la miscela. Date alla macchina tre velocissimi impulsi di mezzo secondo ciascuno. Togliete il coperchio, allentate il composto con la forchetta e aggiungete il resto del liquido. Azionate il pulse brevemente tre o quattro volte, proprio come prima.
  • Trasferite il contenuto del robot da cucina in una ciotola capiente, abbastanza grande da poterci mettere le mani dentro. Iniziate a strofinare le briciole insieme e quando l’impasto inizia ad addensarsi fate una palla e lavoratela delicatamente, tre o quattro volte, su una spianatoia leggermente infarinata.
  • Mettete l’impasto avvolto nella pellicola trasparente e conservate in frigorifero per almeno 1½ a 2 ore; meglio tutta la notte.
  • Su un foglio di carta da forno leggermente infarinato, arrotolate l’impasto in un cerchio. Capovolgete la pasta su una tortiera, centratela, quindi staccate carta. Infilate delicatamente la pasta nella teglia senza allungarla, quindi modellare il bordo. Refrigerate il guscio per almeno 1 ora, quindi precuocete e raffreddate parzialmente. Preriscaldate il forno a 180 °C.

Per il Colcannon

  • Scaldate l’olio in una padella molto grande a fuoco medio. Aggiungete la pancetta e fate cuocere fino a quando il grasso sarà sciolto e la pancetta comincia a diventare croccante. Unite la cipolla, fate rosolare per 2 o 3 minuti, quindi aggiungete il cavolo. Salate leggermente e pepate a piacere. Quando tutto il cavolo ha iniziato ad appassire, aggiungete 120 ml di brodo di pollo. Coprite e brasate il cavolo cappuccio per 7-10 minuti. Aggiungete il restante di brodo, quindi coprite la padella e continuate a cuocere fino a quando il cavolo cappuccio sarà buono e tenero, circa 10 minuti in più.
  • Mettete le patate in una pentola capiente con abbondante acqua salata fino a coprirle. Portate a bollore a fuoco alto, abbassate la fiamma e fate bollire dolcemente finché le patate non saranno tenere, circa 10 minuti.
  • Mettete il latte, la panna acida e il burro nella casseruola ancora calda. Lasciateli scaldare per un minuto, quindi rimettere in padella le patate scolate. Schiacciate bene con uno schiacciapatate, aggiungendo un po’ di acqua delle patate se necessario. Aggiungete sale e pepe a piacere, quindi unite 80 g di formaggio cheddar.
  • Per assemblare la torta, distribuite uniformemente circa un terzo del purè di patate nel guscio della torta. Mettete sopra il cavolo cappuccio, spargendolo intorno. Completate con il restante purè di patate. Cospargete con il resto del formaggio. Cuocete sulla griglia centrale del forno per 30 minuti.

7 commenti

barbara Aprile 27, 2022 - 10:57 am

Una torta salata diversa dalle solite, sicuramente è ottima!

Rispondi
Milena G. Aprile 27, 2022 - 11:18 am

Originale questa torta salata, e il guscio di pasta friabile e croccante la rende speciale.
Un abbraccio.

Rispondi
Daniela Aprile 27, 2022 - 3:46 pm

5 stars
Un’altra torta salata da provare. Favolosa 🙂

Rispondi
Elena Aprile 27, 2022 - 7:45 pm

era tra i papabili da provare, poi l’amore per gli asparagi ha prevalso, lo proverò presto! complimenti!

Rispondi
Elena Arrigoni Aprile 27, 2022 - 8:10 pm

Questa ricetta non l’avevo neppure notata…ma sarà che fai sempre foto stupende, sarnno gli ingredienti che adoro…devo farla assolutamente

Rispondi
antonella Maggio 1, 2022 - 5:49 pm

bella scelta, e bella foto!

Rispondi
Micaela Maggio 4, 2022 - 9:01 am

Molto bella questa torta salata, da provare prestissimo.

Rispondi

Lascia un commento

Recipe Rating




Potrebbero piacerti anche:

Questo sito usa i coockie per migliorare la tua esperienza. Spero che per te sia ok, ma se desideri saperne di più.... Accetto Leggi altro