Cavallucci di Siena per il Cookie Swap 2019

by Annarita Rossi

Non amo il
Natale e questo ormai è assodato, non faccio l’albero, non allestisco il
presepe, non metto lucine e neanche improbabili babbi natale arrampicati.
Qualcuno ricorderà che qualche anno fa ho smarrito non uno, bensì due alberi di
Natale con tanto di addobbi. Ebbene sì per far felice il pupo avevo preso un
alberello con tanto di palle e ammennicoli vari, una volta dismesso l’avevo
riposto, l’anno dopo era sparito e ho dovuto ricomprarlo. Stessa scena l’anno
successivo. L’idiosincrasia è reciproca ho pensato, ma dopo averlo ricomprato
per la terza volta, da allora lo guardo a vista tutto l’anno. Ora però non
interessa più neanche al pupo. 

Questo aneddoto per dire che se non amo il
Natale mi piacciono le preparazioni di ricette tipiche, con la pancia non si
scherza ma più che mangiare amo impastare. Il cookie swap 2019 organizzato da
Giulia è stata l’occasione per mettere a frutto una ricetta che ho scoperto di
recente a Siena, i cavallucci. Il loro aspetto non mi ha mai sedotto, sono
rustici, sbiaditi, davvero poco affascinanti ma se ci ferma all’aspetto non se
ne potrà mai apprezzare il cuore morbido ricco di noci e canditi profumati
avvolti dall’aroma speziato che rimane in bocca a lungo. Una ricetta antica
quella dei cavallucci come del resto accade per tutti i dolci natalizi di
Siena. Semplici da realizzare a patto che non facciate cuocere troppo lo
sciroppo, si conservano a lungo in una scatola di latta. 
Il cookie swap è un “trastullo”
natalizio al quale ti iscrivi per realizzare biscotti da spedire a persone alle
quali si è abbinati tra tutti i partecipanti da qualcuno che tira le fila del
gioco. Nessuna competizione o fine che non sia il puro divertimento.

 

650 g farina

350 g zucchero

200 g noci
sgusciate

170 g acqua

90 g arancia
candita

30 g zucchero
a velo

15 g ammoniaca
per dolci

15 g spezie
per cavallucci, cannella, coriandolo, noce moscata, anice


Tritate
grossolanamente le noci e unitele ai canditi, allo zucchero a velo, alle spezie
e all’ammoniaca in polvere. Mescolate poi aggiungete man mano la farina.

Mettete l’acqua
e lo zucchero in una pentola e scaldate sul fuoco fino a che lo zucchero si
sarà sciolto e inizierà a formarsi uno sciroppo. Fate attenzione a non tenere
lo sciroppo troppo sul fuoco o i cavallucci verranno duri.

Versate lo
sciroppo sugli ingredienti secchi e impastate. Infarinate una spianatoia e
dividete l’impasto in salsicciotti di circa 5 cm di diametro. Tagliateli in
rondelle di circa 1 cm.

Formate delle
palline, infarinatele bene e schiacciale al centro poi mettetele in una placca
da forno ricoperta di carta da forno. Cuoceteli non più di 15 minuti in forno a
180 °C.

Si
conservano per diversi giorni ben chiusi in un contenitore ermetico o in una
scatola di latta.

Lascia un commento

Potrebbero piacerti anche:

Questo sito usa i coockie per migliorare la tua esperienza. Spero che per te sia ok, ma se desideri saperne di più.... Accetto Leggi altro